Chiesa di San Francesco ad Orvieto


La Chiesa di San Francesco si trova in Piazza dei Febei e fu iniziata nel 1240. Fu ampliata, probabilmente, per volontà di san Bonaventura; fu consacrata nel 1266 ma i lavori di completamento si protrassero fino al 1280.
La facciata è semplice e conserva la forma originaria del XIII secolo, il coronamento è a capanna e i tre portali sono ad arco acuto.
Il portale centrale è adornato da colonnine a spirale e sormontato da una lunetta con l'immagine dell'agnello. I fianchi e l'abside sono caratterizzati da elementi architettonici originari tra cui le splendide bifore. L'interno si caratterizza per il fatto di avere una sola navata con cappelle intercomunicanti.
In origine si doveva trattare di un unico, grande spazio con cinque archi stretti e alti addossati alle pareti e la copertura doveva essere a capriate.
Tra il 1768 e il 1773, l'interno fu ampliato e rinnovato con elementi in stile tardo-barocco.
Presso l'altare maggiore si trova un Crocifisso ligneo attribuito alla scuola del Maitani, risalente al XIV secolo, nell'abside è collocato un coro ligneo intarsiato da Alessandro Tosi nel 1794.
Lungo le pareti della navata sono collocati alcuni dipinti di Cesare Nebbia e del Gagliardi.
Sul fianco destro della chiesa si apre il chiostro cinquecentesco, opera di Ippolito Scalza, al centro del quale é collocato un pozzo. Le testimonianze storiche documentano che la Chiesa di San Francesco vide la canonizzazione di Luigi IX, re di Francia da parte del Papa Bonifacio Viii, evento risalente al 1297.


0 commenti

Posta un commento

Cerca su Orvieto Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News sulla Provincia di Terni