Il problema mercurio nelle acque di Paglia e Tevere sta diventando una cosa drammaticamente seria secondo quanto ha riferito l'Arpa alla Regione in una relazione ad hoc.
Questa volta la discarica Le Crete non c'entra nulla. Sul banco degli imputati ci sarebbe l'Armata e l'attività estrattiva di mercurio nella zona.
Tra il 1860 e il 1980 nell'area estrattiva dell'Armata sono state estratte 102 mila tonnellate di mercurio.
Per riuscire ad avere un quadro di riferimento completo l'Arpa si è rivolta anche alle autorità ambientali toscane.
E proprio dalla Toscana sono giunte le notizie meno rassicuranti. L'attività estrattiva di Abbadia San Salvatore è stata chiusa definitivamente nel 1982 ma il mercurio drenato dalle acque del Paglia si è sedimentato ed è rimasto "silenzioso" per molto tempo almeno fino al mutamento delle condizioni meteo stagionali.
In due studi portati a termine al Dipartimento di Scienze della terra dell'Università di Firenze, infatti, a smuovere il mercurio sono state le condizioni meteo mutate in intensità a partire dall'alluvione del 2012 con un aumento della concentrazione di mercurio successivamente all'onda di piena sia sul Paglia che sul Tevere.
Lo studio dimostra anche che il mercurio silente depositatosi sulle sponde è la causa dell'inquinamento odierno, quindi non più quello proveniente dall'Amiata ma quello già presente nella terra dell'alveo e delle sponde del fiume.
Dopo 30 anni dalla chiusura dei siti estrattivi, dunque, il mercurio permane nell'ecosistema e addirittura è causa di forte inquinamento.
L'Arpa dunque ritiene che la portata della contaminazione da mercurio potrebbe anche essere preoccupante soprattutto perché "biodisponibile" cioè già presente nei pesci e nelle cortecce degli alberi vicini al fiume.
Ora dovranno essere Regione ed enti coinvolti a decidere i prossimi passi, compreso l'intervento pubblico per la bonifica.

Nuovo Corriere Nazionale Giovedì 9 Giugno 2016




0 commenti

Posta un commento

Cerca su Orvieto Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News sulla Provincia di Terni