La Compagnia sbandieratori e musici di Città della Pieve e la Lis - Lega italiana sbandieratori presentano la 30esima edizione della "Parata nazionale della bandiera"a Città della Pieve, in programma nel prossimo fine settimana. Il termine parata è più che appropriato, vista la spettacolarità, lo sfoggio di costumi e di colori, ma la manifestazione è un vero e proprio campionato, al quale partecipano le compagnie da tutta Italia, sfidandosi nelle diverse categorie di quello che possiamo definire uno sport artistico. Il 18 e 19 giugno, in occasione della riunione degli organi tecnici della Lis, che ha sede alla Pieve, la città aveva ospitato le gare di selezione per il singolo tradizionale: solo una dozzina, dei trenta partecipanti, sono stati ammessi al campionato di settembre, oltre al "singolista di casa" del gruppo organizzatore, il pievese Massimo Baffoni. Il programma della manifestazione, alla quale parteciperanno oltre mille persone, tra atleti e accompagnatori, prevede un omaggio all'unità nazionale, con una parata di bandiere tricolori; nel pomeriggio di venerdì la gara di singolo tradizionale, alle 17, cui seguirà alle 20,45 la cerimonia di apertura con il saluto delle autorità; a seguire, la gara di piccola squadra, composta da quattro sbandieratori. Sabato 10 settembre, a partire dalle 10, corteo e rievocando; alle 15 gara di coreografia musici e alle 19 gara di coppia tradizionale. Domenica, dopo la messa delle 9,30, alle 10,30 si svolgerà la cerimonia per le nomine a istruttori musici e maestri di bandiera; la gara di grande squadra, formata da otto a dieci sbandieratori, è in programma per le 15.
È senz'altro quest'ultimo l'appuntamento più spettacolare, quello che offre insieme l'esibizione di campioni della bandiera e il virtuosismo dei musici, coreografie studiate ad arte e lo sfoggio di una tecnica affinata nel corso di lunghi giorni di esercizi e di prove, anche sotto l'impietoso clima di agosto. La giuria, composta da maestri di bandiera e da istruttori musici, è chiamata a valutare difficoltà e abilità degli esercizi eseguiti e a comporre una classifica dalla quale emergeranno i nuovi campioni d'Italia nelle varie specialità, che comprendono l'assolo musici (tamburi e chiarine hanno per pochi minuti un palcoscenico tutto per loro). Verrà inoltre stilata un'ulteriore classifica combinata per l'assegnazione del premio riservato alla miglior compagnia


0 commenti

Posta un commento

Cerca su Orvieto Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News sulla Provincia di Terni