Atmosfere rinascimentali per una delle manifestazioni folkloristiche più celebri dell'Umbria.
Già in epoca medievale, Città della Pieve risultava divisa in tre parti dette Terzieri (Borgo Dentro, Casalino e Castello).
Durante il Rinascimento, i contrasti all'interno della cittadina furono molti e, in ricordo di quegli scontri, ogni anno in agosto, si rinnova il tradizionale Palio dei Terzieri.
I cavalieri di ciascuna fazione si sfidano nella Caccia del Toro che consiste in una prova di tiro con l'arco in cui bisogna colpire delle sagome mobili a forma di toro chianino (di colore bianco).
Un momento di grande fascino, è costituito dal solenne corteo storico composto da oltre 800 figuranti: tra i personaggi in costume si riconoscono le autorità cittadine, religiose e militari, i notabili, i cavalieri, le dame, i saltimbanchi, i giocolieri, i mangiafuoco e i musicanti.
Per l'occasione, nelle stradine di ogni Terziere, riaprono le antiche taverne: qui è possibile gustare numerosi piatti della cucina tradizionale.


0 commenti

Posta un commento

Cerca su Orvieto Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News sulla Provincia di Terni