Un filo sottile lega l'America all'Europa e ad Alviano. Dopo Londra e New York le opere di Alessandro Vignali tornano infatti ad Alviano, e la cittadina della Teverina dedica una mostra di benvenuto al pittore che ospita da molti anni (il suo studio si trova a pochi metri dal castello di Bartolomeo d'Alviano). Ieri pomeriggio, alle 17 e 30, c'è stato un happening all'interno della mostra. Tutti gli amici e gli estimatori del pittore si sono ritrovati insieme per ammirare le tele che sono state apprezzate nelle due capitali mondiali dell'arte contemporanea. La mostra, e l'evento, è aperta a tutti, soprattutto a coloro che ancora non conoscono le opere del pittore di origine romana, ormai alvianese acquisito da molti anni.
I quadri della mostra intitolata per l'appunto "New York, Londra, Alviano" sono già stati esposti a Londra (con una personale alla Highgate Gallery e con la pubblicazione del catalogo) e New York (alla collettiva al Brooklyn Waterfront Artists Coalition). Le opere tornano in Italia dopo il successo estero, e sono visionabili nelle sale del Castello di Alviano fino al prossimo 6 gennaio. La rassegna è stata voluto dal Comune di Alviano, con una punta di orgoglio. Il sindaco, Nazario Sauro Santi, ha scritto che "l'amministrazione comunale, felice dei successi che Alessandro Vignali ha raccolto in molti anni di esposizioni, ha voluto accompagnare e sostenere questa nuova avventura".


0 commenti

Posta un commento

Cerca su Orvieto Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News sulla Provincia di Terni